I diritti dell’infanzia diventano una festa

by Tonino

VIBO_PROV

ISTITUTO “DON MOTTOLA” DI TROPEA

I diritti dell’infanzia diventano una festa

 

TROPEA

È stato un evento corale, per l’istituto comprensivo “Don Mottola”, la giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Caratterizzata da una settimana intensa di laboratori e incontri formativo-didattici, i veri protagonisti sono stati gli studenti. A mettere in campo quest’iniziativa è stato il club per l’Unesco di Tropea, con Virginia Celano e Chiara Epifanio, assieme alla dirigente Tiziana Furlano, gli allievi di teatro della scuola “Agazi” di Vibo e Maria Grazia Teramo e Francesco Carchidi di LaboArt, autori dello spettacolo teatrale “Iqbal” all’ex monastero di Santa Chiara.

“Tutti uguali, nessuno escluso”, titolo scelto per celebrare nella scuola la settimana dell’educazione alla sostenibilità, è stato incentrato sul far conoscere e comprendere agli studenti la Convenzione sui diritti dei fanciulli dell’Onu del 1989. I temi che gli studenti hanno sviluppato, hanno riguardato la visione di un film-disegno animato di genere sociale tratto dalla storia di Bianca Pitzorno, la realizzazione di elaborati grafici, e infine, si è dato spazio alle riflessioni sui diritti dei bambini trattando, le condizioni dei loro coetanei nei Paesi più poveri. Gli studenti della scuola media invece, si sono concentrati sull’analisi e le conoscenze delle organizzazioni internazionali ed intergovernative facenti capo all’Onu; gli ideali Unesco e la lettura di storie realmente accadute quale quella del piccolo Iqbal Masih, simbolo della lotta allo sfruttamento dei minori e della giovane Malala, che si batte per il diritto allo studio per le donne. Il tutto supportato con ricerche, cartelloni illustrati e dibattiti in classe. (a.c.)

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments