TROPEA - I 25 anni di impegno della Consulta delle associazioni.

by Letizia Rondinelli

Attiva in città dal 1992

(Nella foto: Giuseppe Lonetti)

TROPEA - La Consulta delle associazioni ha festeggiato i suoi 25 anni di attività sul territorio. E' un quarto di secolo, traguardo ragguardevole che rende merito a tutti coloro che negli anni l'hanno guidata. Oggi presieduta da Ottavio Scrugli, la Consulta è nata proprio per suo volere e di altri che hanno appoggiato la sua idea, nel lontano 1992. Nella sala dell'ex convento delle Clarisse, oltre ai presidenti delle associazioni iscritte, sono stati presenti i presidenti che l'hanno presieduta nel tempo per raccontare le loro esperienze e per offrire, anche, le loro considerazioni sull'andamento attuale. 
Invitati da Scrugli "perchè - ha detto - il raggiungimento di questa data è certamente anche merito del loro precedente impegno profuso per il mondo del volontariato". A presiederla, dopo il suo fondatore, ossia Scrugli, si sono susseguiti Marcella Romano, Vittoria Saccà e Giuseppe Lonetti. Presidenze della durata di quattro e più anni. Prima di dar loro la parola, Scrugli che ha presieduto l'assemblea, ha chiesto ai presiedenti delle associazioni di illustrare le loro attività. 
Quindi Marcella Romano ha parlato della Fidapa e delle tante iniziative portate avanti, quali quella del talento delle donne, o dei corsi di lingua inglese. Il presidente del Rotaract, Michele Purita, ha presentato all'assemblea la locandina, frutto di un loro progetto, nella quale, sulla mappa del centro storico, sono stati indicati i punti insieme alla legenda dei palazzi del centro storico e delle chiese. Lavoro prezioso specialmente per il turista che potrà facilmente inoltrarsi alla scoperta della città. Molto apprezzato è stato il momento musicale che lo stesso Rotarct, ha offerto all'assemblea tramite la bellissima voce della cantante Sara, al primo anno accademico al conservatorio. Tra i tanti altri interventi, anche quello della presidente di PdA - PRova d'autore, Costanza Pandolfini, che ha parlato del convegno sul Viaggio e sulla possibilità di creare un ponte con la città di Firenze. I presidenti della Consulta, poi, hanno raccontato le loro esperienze suggerendo anche alcune azioni da intraprendere per renderla ancora di più propositiva nel territorio. Infine Scrugli ha parlato dell'attività della Consulta attuale, tra cui il progetto "alla scoperta dei beni culturali di Tropea", realizzato nelle mattinate di sabato, grazie anche alla disponibilità di don Ignazio Toraldo, Dario Godano e don Pasquale Russo. 
Molta attenzione ha suscitato il ricordo dell'intervento della Consulta negli anni 90, nelle zone terremotate grazie ad una cospicua raccolta di fondi. 
Festeggiare 25 anni, come nozze d'argento, significa che il sodalizio a Tropea, tutto sommato, è ben amalgamato e si lavora bene. In nessun altri comune, tra l'altro, le Consulte create sono riuscite a resistere per così tanto tempo. 
La serata si è conclusa con il ballo del gruppo folk "Le Chiazzarole" e con un concerto offerto da Tropea Musica alle ore 21,30. La Consulta delle associazioni, dopo la pausa estiva, riprenderà la sua attività il prossimo 1 ottobre. 

FONTE: Quotidiano della Calabria

 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments