FQTS 2021 – La formazione per guardare lontano

Torna il percorso di formazione dedicato al Terzo settore meridionale. Al centro di questa annualità i temi della co-programmazione, della dimensione comunitaria e dell’attivazione di relazioni per produrre sviluppo e cambiamento nei territori e nelle comunità.

Per iscriversi al percorso formativo c’è tempo fino al 15 febbraio 2021

https://forms.gle/pLZ8ehCkbjJbD7Xz9

Alla sua 13° edizione torna FQTS, il progetto di formazione per il Terzo Settore delle regioni del Sud Italia: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna promosso dal Forum nazionale del Terzo Settore e da CSVnet e con il sostegno della Fondazione CON IL SUD

Quest’anno destinatari della formazione non saranno i singoli rappresentanti di realtà di Terzo settore, ma gli stessi Enti e le Reti (circa 160) del mezzogiorno che nei rispettivi territori avranno la possibilità di diventare protagonisti di un processo di formazione e di cambiamento. 

Quello di FQTS è un percorso didattico-formativo fortemente innovativo che ogni anno sperimenta le forme e i modi più efficaci per raggiungere le persone e condividere saperi, prassi e conoscenze. Dai MOOC, alla formazione in aula in presenza e a distanza, alla piattaforma formativa, ai seminari, per fare leva sulle competenze, le esperienze, le pratiche, i valori e i legami che le comunità vivono o hanno vissuto e che si caratterizza da sempre per il suo valore “relazionale”. Quest’anno i temi al centro della formazione saranno quelli della co-programmazione, della dimensione comunitaria e dell’attivazione di relazioni per produrre sviluppo e cambiamento nei territori e nelle comunità. 

FQTS 2021 chiama a raccolta 160 territori, 160 comunità concrete, reali, coraggiose, disposte a lavorare per il cambiamento, impegnandosi in un serio, strutturato e intenso percorso formativo. Vogliamo provare, realizzando un patto di vicinanza e di formazione con gli ETS di una comunità, a rendere concrete le idee di giustizia, benessere, sostenibilità e pace che stanno nel cuore di ciascuno di noi. È questa la formazione che proponiamo: diventare attori capaci e responsabili di un cambiamento possibile!” Così Mauro Giannelli, coordinatore del progetto. 

La prima data da segnare sul calendario è il 15 febbraio 2021, deadline per le iscrizioni al progetto.*

Secondo appuntamento da non mancare è la presentazione ufficiale di questa nuova annualità, il 5 marzo 2021 in modalità on-line.

La formazione è incentrata su 5 assi che si differenziano per obiettivi, per tipologia di destinatari e per metodologia e percorsi formativi.

Asse 1 – “Il futuro delle comunità: il ruolo degli Ets nella co-programmazione”, si rivolge a due tipologie di destinatari ed è organizzato in due linee formative:

–          Il futuro delle Comunità: il ruolo degli ETS nella co-programmazione.

–          Terzo settore, Dialogo sociale e Rapporti con Enti pubblici e Privati.

Asse 2 – “Rafforzamento delle capacità politiche e di ruolo”, diretto a potenziare le abilità relazionali e politiche per conferire maggior ruolo alla propria organizzazione. È organizzato in due linee formative:

–          Gestione dei conflitti e negoziazione creativa

–          Public speaking- innovazione e orientamento ai valori 

Asse 3 – “Enti e reti di Terzo settore nello sviluppo di comunità”, l’obiettivo di questo asse è sostenere gli enti e le reti nella costruzione di alleanze e partenariati strategici. È organizzato in sette linee formative:

–          “Co-Progettare per Ri-Generare- Strumenti e metodologie per generare impatto sui territori”

–          “Lo sviluppo di comunità tra coesione e capitale sociale”

–          “Partecipazione democratica: prassi e metodologie”

–          “Cultura della diversità”

–          “Imprenditoria sociale”- “Finanziamento delle infrastrutture sociali”

–          “Cittadinanza mediterranea e cooperazione civica”

–          “Individuare obiettivi e attivare processi per lo sviluppo sostenibile”

 

Asse 4 – “Supporto tecnico e culturale – capacitazione dei territori e delle comunità”. Supportare gli Ets, le Reti e le comunità nella valorizzazione delle competenze e nella realizzazione di percorsi formativi orientati alla costruzione di team di supporto al territorio.

–          “Formazione di formatori della formazione”

–          “Formazione di esperti per l’Individuazione competenze e l’orientamento”

–          “Formazione di Attivatori della animazione territoriale – connettività-innovazione”

–          “Formazione di esperti nei programmi di intervento Europei”

“Educazione alla cittadinanza globale” e “Percorsi e alleanze per la sostenibilità ambientale e sociale dei territori”

“Formazione di lingua inglese” – con rilascio della certificazione internazionale

 Asse 5 – Formazione Regionale 

FQTS – la formazione per il cambiamento – rappresenta uno spazio per la crescita di consapevolezza e per la formulazione di nuovi obiettivi, un punto di riferimento capace di offrire nuove prospettive e di tessere legami di fiducia, uno strumento per agire politiche di rafforzamento dei corpi sociali intermedi al Sud. 

Per iscriversi al percorso formativo c’è tempo fino al 15 febbraio 2021, a questo link: https://forms.gle/pLZ8ehCkbjJbD7Xz9

 

*Al progetto FQTS si possono iscrivere ETS o RETI – formalizzate o comunque riconoscibili e stabili (è obbligatorio iscriversi ad una linea formativa delle 7 proposte dell’Asse 3) con cui verrà intrapreso un cammino di partenariato che vedrà coinvolti nella formazione i dirigenti e i componenti degli organi direttivi dell’ETS o della RETE, e con i quali saranno individuati

i partecipanti agli assi formativi 1, 2  e 4 (volontari, operatori, soci ecc., ma anche soggetti esterni individuati all’interno del territorio o della comunità, interessati al perseguimento e alla realizzazione di tutte le azioni necessarie alla infrastrutturazione sociale). 

Complessivamente saranno iscritti al percorso formativo 160 Ets o Reti, e quindi di fatto 160 territori e/o comunità per ogni anno, con l’obiettivo di arrivare a quasi 600 territori e/o comunità in 3 anni, coprendo così un quarto dei comuni delle sei regioni del Sud e raggiungendo per ogni annualità oltre 1.500 persone in formazione.

Fonte: forumterzosettore 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments