Cosenza, la music farm dell'impegno civile

by Tonino

 

Cosenza, la music farm dell'impegno civile

Franca Ferrami

Cosenza

Si è conclusa con una esibizione live la prima settimana di Sound Bocs, la prima music farm a tema civile ideata da Musica contro le mafie, in corso fino al 20 settembre nei Bocs Art di Cosenza. Gero, Cadmio, Cance, Massimo Nero e Giulia Zedda (cinque dei dieci musicisti under 35 selezionati), introdotti dalla conduttrice Antonella De Cesare, hanno suonato e cantato il loro brano inedito ispirato a temi civili e sociali, nato durante la permanenza artistica cosentina anche grazie al supporto dei quattro coach - Vladimir Costabile, produttore e fonico; Cecilia Cesario, vocal coach; Stefano Amato, polistrumentista e arrangiatore; Gennaro de Rosa, content coach e direttore artistico di “Musica contro le Mafie” - tenuti ad esprimersi sul lavoro svolto e a votare unitamente ad un pubblico di giornalisti e giovanissimi presenti ai Bocs e a quanti hanno seguito le dirette live attraverso i social network. “Da capo”, “Noè un uomo”, “Basta che se ne parli”, “Pirillina” e “Altrove” i titoli delle canzoni riunite nel Sound Bocs Diary, libro di lettura aumentata che raccoglie brani, suoni, pensieri ed emozioni degli artisti residenti. I cinque artisti, provenienti da Sicilia, Puglia e Liguria, portano a casa un'esperienza straordinaria e un bagaglio arricchito grazie agli incontri con gli ospiti del progetto promosso dall'associazione inserita nella rete di Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Non è un caso se la prima degli ospiti è stata Luisa Impastato, nipote di Peppino, ucciso a Cinisi nel 1978, e presidente di “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato”. Dopo di lei hanno partecipato Daniela Serra, esperta di marketing, Roberta Rei, giornalista e conduttrice de Le Iene, Vincenzo Russolillo, patron di Casa Sanremo, e Demetrio Chiappa, presidente di Doc Servizi. Da oggi la music farm di Musica contro le mafie, patrocinata dal Comune di Cosenza e supportata da “Perchicrea” di Mibact e Siae, accoglierà CiarZ, Laura Pizzarelli, Le cose importanti, Misga e Poesia potente e chitarra tonante. Grazie alla partnership con l'Accademia delle Belle Arti di Catanzaro gli spazi delle residenze sul lungoCrati si sono arricchiti delle opere realizzate dagli studenti calabresi.

Si è conclusa la prima settimana con una esibizione ai Bocs Art

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments