Il volto solidale dei vibonesi nella lotta contro il Covid-19 Vibo Valentia Ha mostrato il suo volto solidale la comunità. L'emergenza ha chiamato e tutta la società vibonese, infatti, ha risposto. E proprio a loro il commissario straordinario dell'Asp d

by Tonino

 

Il volto solidale dei vibonesi nella lotta contro il Covid-19

Vibo Valentia

Ha mostrato il suo volto solidale la comunità. L'emergenza ha chiamato e tutta la società vibonese, infatti, ha risposto. E proprio a loro il commissario straordinario dell'Asp di Vibo Giuseppe Giuliano ha voluto rivolgere «un sentito ringraziamento, unitamente a tutti gli operatori sanitari impegnati in prima linea».

In tal senso, ricorda che sono stati «davvero numerosi coloro che hanno voluto manifestare alla nostra Asp la loro vicinanza attraverso la donazione in denaro e in beni: singoli cittadini, associazioni, enti, imprese, Enti ecclesiastici». Insomma, «si tratta di gesti significativi che incoraggiano la nostra azione nell'impegno quotidiano e che ci hanno consentito di acquistare presidi, attrezzature e dispositivi di protezione individuale». Una sinergia che, dunque, ha consentito «di dare una risposta ancora più incisiva alla difficile emergenza». In tal senso, Giuliano rende noto «che saranno pubblicati, nella sezione “Coronavirus” del portale istituzionale, gli elenchi di coloro che hanno effettuato le donazioni» e successivamente «sarà pubblicato l'elenco della destinazione specifica dei beni e dell'utilizzo del denaro, in linea con la volontà espressa dal donante».

Vibo Valentia

Ha mostrato il suo volto solidale la comunità. L'emergenza ha chiamato e tutta la società vibonese, infatti, ha risposto. E proprio a loro il commissario straordinario dell'Asp di Vibo Giuseppe Giuliano ha voluto rivolgere «un sentito ringraziamento, unitamente a tutti gli operatori sanitari impegnati in prima linea».

In tal senso, ricorda che sono stati «davvero numerosi coloro che hanno voluto manifestare alla nostra Asp la loro vicinanza attraverso la donazione in denaro e in beni: singoli cittadini, associazioni, enti, imprese, Enti ecclesiastici». Insomma, «si tratta di gesti significativi che incoraggiano la nostra azione nell'impegno quotidiano e che ci hanno consentito di acquistare presidi, attrezzature e dispositivi di protezione individuale». Una sinergia che, dunque, ha consentito «di dare una risposta ancora più incisiva alla difficile emergenza». In tal senso, Giuliano rende noto «che saranno pubblicati, nella sezione “Coronavirus” del portale istituzionale, gli elenchi di coloro che hanno effettuato le donazioni» e successivamente «sarà pubblicato l'elenco della destinazione specifica dei beni e dell'utilizzo del denaro, in linea con la volontà espressa dal donante»
.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments