CATANZARO - Le donazioni dell'Anas distribuite dagli scout

by Tonino

CATANZARO

Le donazioni dell'Anas distribuite dagli scout

Antonella Catrambone

Anche la Sala operativa dell'Anas di Catanzaro ha voluto dare il suo contributo per l'emergenza Covid-19. “Un piccolo gesto” col quale i dipendenti hanno voluto raggiungere quelle che definisco «le anime più sensibili» e probabilmente divenute anche le più fragili a causa della perdita del posto di lavoro. Grazie all'acquisto di generi alimentari hanno voluto aiutare quei nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus. Per raggiungere l'obiettivo, volto alla solidarietà, è stata organizzata una raccolta fondi interna all'azienda per l'acquisto di generi alimentari di prima necessità donati alla parrocchia di San Pio X, guidata da don Franco Isabello.

L'opera di beneficienza è avvenuta grazie alla collaborazione con il gruppo scout cittadino. I dipendenti della Sala operativa, con questo gesto, hanno voluto lanciare un messaggio a chi oggi è nelle condizioni di poter aiutare gli altri. «È importante contribuire a contrastare questa emergenza che ha travolto la società - dicono -. Una situazione che è ben lontana dal concludersi e  che, purtroppo, metterà ancora in difficoltà molte persone che prima dell'epoca coronavirus conducevano una vita dignitosa e che oggi, invece, non hanno la possibilità neppure di fare la spesa». I volontari della Parrocchia di San Pio X ricevono le donazioni e predispongono i pacchi da consegnare. L'attività viene svolta due volta al mese e si alterna con le donazioni fatte per altrettante giornate dalla parrocchia del Duomo in sostituzione della mensa, attualmente sospesa per motivi di sicurezza. «Anziché fare la mensa distribuiamo i generi alimentari - dicono i volontari - impegnati in questa missione in cui è importante non lasciare indietro nessuno».

I volontari di San Pio X:l'obiettivo è non lasciarenessuno indietro

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments