CATANZARO_PROV - Oltre 120 persone alla cena solidale

by Tonino

CATANZARO_PROV

Oltre 120 persone alla cena solidale

Mario ArestiaDavoli

Inizia con la solidarietà l'anno sociale del volontariato vincenziano di Davoli. Nella sala San Francesco della Parrocchia San Roberto Bellarmino si è svolta la tradizionale cena con gli immigrati, alcuni parrocchiani e persone disagiate del comprensorio. Un incontro conviviale, dove, riuniti attorno allo stesso tavolo, con semplicità e senza paure, convinti che si possano e si debbano abbattere pregiudizi e barriere si contribuisca a creare un mondo di pace e giustizia. Da oltre trent'anni i vincenziani di Davoli operano costantemente, giorno dopo giorno, tra gli invisibili, le persone più deboli senza distinzione di razza, religione e sesso. È solo una fase di un progetto che ha la finalità di aiutare tutti gli stranieri a integrarsi nel tessuto sociale, mettendo a loro disposizione informazioni e mezzi tangibili per migliorare la propria autostima così da poter migliorare l'ambito fisico, salutare, mentale, emozionale, lavorativo, sociale, familiare e finanziario. Presente mons. Gregorio Montillo, e la Comunità Emmaus di Satriano. Solidarietà e condivisione hanno dettato il ritmo della cena che presto si è trasformata in una perfetta festa di fratellanza di oltre 120 invitati di diverse etnie, indiani, pachistani, senegalesi, italiani e anche parrocchiani. Un momento importante per guardarsi negli occhi e dare inizio ad un nuovo anno di grande impegno solidale per dare risposte ai bisogni di chi oggi è in difficoltà. Nulla è lasciato al caso, le volontarie hanno preparato con cura l'evento, tenendo conto degli usi e costumi degli invitati, predispongono prelibati manicaretti che sono stati serviti agli ospiti. Da sottolineare anche in questa occasione la generosità di un imprenditore davolese Pino Corasaniti che ha donato come sempre, anche se spesso nell'ombra, le derrate alimentari che sono servite per il banchetto.

A tavola in parrocchia con gli immigrati e la comunità cristiana

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments