A Bivona un battaglione di bambini ripulisce la spiaggia

by Tonino

A Bivona un battaglione di bambini ripulisce la spiaggia

Vibo Valentia

Se quest'anno il litorale vibonese avrà ovunque spiagge pulite lo si deve soprattutto alla campagna a tappeto promossa da Legambiente e Capitaneria di porto, nonché all'esercito di ragazzini e insegnanti che sono stati il “braccio armato” dell'iniziativa.

Così come avvenuto in diverse altre località, anche Bivona è finita al centro dell'operazione pulizia con la partecipazione dell'Istituto comprensivo “Primo Circolo ” di Vibo Valentia e la Dusty. Una giornata di cittadinanza attiva, che ha registrato, tra l'altro, la lodevole presenza di molti genitori, ma soprattutto una giornata di educazione ambientale e di sensibilizzazione che fa seguito alle lezioni teoriche svolte in classe. La collaborazione tra Legambiente, la Capitaneria di Porto e la scuola è in essere già da tempo e ha prodotto, nei mesi scorsi, alcune attività di educazione ambientale in aula. Con l'ausilio dei volontari dei circoli Legambiente è stato affrontato il tema della raccolta differenziata, del ciclo dei rifiuti e delle plastiche in mare. Lezioni teoriche che oggi, con l'iniziativa Spiagge Pulite, sono state contestualizzate. Gli alunni, infatti, accompagnati dai docenti hanno potuto constatare che le plastiche abbandonate nell'ambiente, spesso finiscono in mare e, per l'azione delle correnti marine, depositate sulla spiaggia. Plastica ma non solo e tra questa anche tanta micro plastica che da alcuni anni sta colonizzando gli arenili.

A Bivona l'attività di raccolta dei rifiuti è stata preceduta da una breve lezione incentrata sulla tutela dell'ambiente marino e dei suoi ecosistemi e sulla sicurezza in mare. Dopo i saluti della dirigente scolastica Domenica Cacciatore, Antonella Pupo per il circolo di Vibo e Franco Saragò, in rappresentanza del circolo di Ricadi, hanno spiegato le finalità dell'iniziativa soffermandosi sui problemi che attanagliano i nostri mari. Per la Capitaneria di porto erano presenti il sottotenente di Vascello Roberta D'Avolio e il comune di seconda classe Giuseppe Botta. Il sottotenente D'Avolio si è soffermata sull'ecosistema marino e in particolare sulle regole di sicurezza in mare. Fatima Vaccalluzzo, in rappresentanza della Dusty, avvalendosi dell'ausilio di un oasi ecologica mobile, portata sul posto per l'occasione, ha spiegato ai bambini come bisogna fare una corretta raccolta differenziata. Salvatore Nardone di Legambiente, in continuità con le attività svolte in classe, ha accompagnato gli studenti sulla spiaggia spiegando loro i danni che le micro plastiche causano all'organismo umano e all'ecosistema marino.

Una bella giornata di educazione ambientale che ha visto quali attori principali le classi seconde e terze della scuola primaria “Don Bosco”, e che conclude due progetti che la scuola ha realizzato, in quest'anno scolastico, sulle tematiche ambientali. “Il dire.. il fare il mare” e “RicicliAMO e RispettiAMO”. Due progetti incentrati sulla salvaguardia ambientale e in particolare sulla raccolta differenziata , sul risparmio , sul riciclo e sul riuso dei materiali.

Protagonisti gli alunni,del Primo circolo di Vibodocenti, dirigente e Dusty

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments