Serra San Bruno - L’altro volto della sanità: aperto il Centro antiviolenza

by galati caterina

 

VIBO_PROV

IERI L’INAUGURAZIONE DELLA STRUTTURA CHE SARÀ ATTIVA OGNI GIOVEDÌ E RICEVERÀ DONNE E MINORI

L’altro volto della sanità: aperto il Centro antiviolenza


Serra San Bruno

Una denuncia che è giunta dai corridoi, ma non solo “buio” tra le stanze del “San Bruno” dove ieri è stato inaugurato lo sportello antiviolenza di genere, voluto dall’associazione “Le foglie di Dafne”. Il taglio del nastro è avvenuto, ieri, al secondo piano del nosocomio, dove un tempo era attivo il reparto di ginecologia. «L’apertura di questo sportello rappresenta l’inizio – ha rilevato la presidente dell’associazione Maria D’Amato – di una collaborazione con i sanitari dell’ospedale e di progetti da diffondere nelle scuole».

L’apertura del Centro dedicato alle donne e ai minori è prevista ogni giovedì dalle 10 alle 12,30 e le consulenze manterranno il requisito della segretezza e della gratuità.

Al Centro opereranno, coadiuvati dai professional counselor, Aurelia Brugnano e Kita Tassone, dall’avv. Irene Rubino e dalla presidente Maria Teresa D’Amato, Maria Rosa Moscato, assistente sociale, Tinuccia Tassone, pedagogista, Luana Fabrizio, pedagogista, Valeria Fuscà, operatrice, Laura Moscato, psicologa, Bruna Pisani, assistente sociale, Angela Bruna Tassone, operatrice, Daniela Fanello, insegnante, Letizia Fazio, assistente sociale, e Sandra Pisano, operatrice.(f.o.)

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments