Giornata mondiale della Salute2018: «Dobbiamo curare tutti e dovunque».

Era il 1948, esattamente 70 anni fa, quando la prima Assemblea mondiale della salute ( World Health Assembly ) decise di istituire una giornata dedicata alla salute in tutto il mondo. E la Giornata ( World Health Day ) venne individuata nel 7 aprile, data in cui quello stesso anno era stata fondata l’Organizzazione mondiale della sanità. Da allora per ogni edizione viene scelto un tema specifico di sensibilizzazione e quello di quest’anno è Universal health coverage: everyone, everywhere : «Copertura sanitaria universale: per chiunque e dovunque».

È un tema che per l’Italia ha un significato particolare poiché coincide anche con i 40 anni del Servizio sanitario nazionale, istituito nel 1978. La giornata rappresenta l’occasione per richiamare i decisori di tutto il mondo ad adoperarsi concretamente per l’obiettivo della copertura sanitaria universale, in modo da garantire a ciascuno e in ogni luogo, come concordato dai Paesi aderenti ai Sustainable Development Goals: servizi sanitari «di buona qualità e senza barriere economiche che costringono alla scelta forzata tra assistenza sanitaria e altri bisogni primari».

La situazione della Regione europea è «soddisfacente ma migliorabile - secondo l’Oms - specialmente per quanto riguarda la tutela dell’equità nella salute delle categorie più svantaggiate». In occasione del World Health Day 2018 è prevista la pubblicazione di una serie di analisi sulla copertura sanitaria in 25 Stati, i cui risultati verranno presentati a giugno 2018 a Tallinn in occasione del meeting Health Systems for Prosperity and Solidarity: leaving no one behind . Sul sito dell’Oms ( www.who.int : ) è già possibile trovare alcuni di questi documenti: secondo i quali, per esempio, ancora oggi metà della popolazione mondiale è senza assistenza. L’obiettivo del World Health Day 2018 è sostenuto dalla campagna Health for all.

 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments